Gatti in cerca d'adozioneCani in cerca d'adozioneAnimali adottatiComunicati e appelli


Seguimi su:

telegram
g+
twitter
fb
instagram
youtube
rss

giovedì 14 gennaio 2016

A TUTTI I VOLONTARI, CONOSCENTI E PERSONE CHE MI CHIEDONO AIUTO O STALLI.

Non chiamatemi, non scrivetemi, non segnalatemi più nulla!
Perdonatemi ma non voglio conoscere altre situazioni, mi conosco e mi conoscete fin troppo, se so, se vedo, non so voltare le spalle poi, per cui vi prego, cavatevela da soli come faccio io tra mille sacrifici quotidiani.
Soprattutto non chiedetemi più stalli gatti gratis, sono full e sarò cinica (ma a questo punto lo devo essere per forza), da questo momento se stringerò i miei piccoli, per fare uscire un posticino a Casa Love, sarà solo per pensioni a pagamento, come fanno in tanti! Solo l'unica cretina che non chiede nulla, ma poi arriva come questo momento che non sa più dove sbattere la testa.
Almeno racimolerò qualcosa per le spese. Ho due mesi di fitto arretrati di Casa Love, 4 mesi di condominio, pappe che son quasi terminate, scorta di sabbia, idem, quasi finita, per non parlare delle rette delle pensioni arretrate e dei rateizzi dei conti veterinari che non sto rispettando.
Mi spiace veramente, vorrei tanto fare di più se solo potessi, ma se non inizio a fare il cuore duro e la faccia tosta, i miei quasi 60 piccoli oltre alle continue riduzioni di cibo, che spesso sono costretta a fare, per farne uscire delle altre, tra poco si troveranno senza un tetto anche loro!
Durante la notte, quel poco che dormo, ho incubi continui, sono sempre gli stessi... sogno i miei piccoli sul pavimento, sono sul fianco, boccheggiano e non posso curarli; sogno che non ho cibo, loro mi attorniano e miagolano dalla fame, ma non ho nulla da dargli...
Stamattina una piccola è morta all'improvviso, corsa contro il tempo in clinica (avrò preso chi sa quanti verbali, tra tutor in tangenziale e altro), Stellina è volata tra le mie braccia, lacrime, ossigeno e flebo... non sò che cosa abbia avuto di così violento e celere, non voglio neanche saperlo, meglio non saperlo, meglio fare lo struzzo, mettere la testa sotto la sabbia e sperare che non sia nulla di virale! Prego che non sia l'inizio di una nuova epidemia, perché stavolta mi ammazzo io per prima!